Il mondo di Deus Ex si sta espandendo sempre di più!   Infatti dopo aver annunciato un film e inaugurato l’arrivo di una nuova serie, con il primo episodio di Deus Ex: The Fall  per dispositivi iOS; Edios Montreal ha recentemente rilevato ulteriori novità inerenti ad esso.

deus 1

Innanzitutto ha confermato l’arrivo, per il 25 Ottobre, della versione definitiva di Deus Ex Human Revolution (ovvero l’edizione Director’s Cut ) che presenterà tutta una serie di migliorie e aggiunte. Miglioramenti grafici, all’intelligenza artificiale, un rinnovato sistema di combattimento con i boss, oltre 8 ore di commenti degli sviluppatori e soprattutto l’aggiunta della missione Tong’s rescue e del DLC The Missing Link che saranno integrati perfettamente all’interno della storia, senza discontinuità.  Questa nuova edizione sarà disponibile per Xbox 360, PC, Playstation 3, Wii U e successivamente anche per Mac. Supporterà inoltre il gamepad di Wii U (presentando tutta una serie di nuove funzioni relative al secondo schermo), Smartglass e PS Vita.

 

deus 2 director

Oltretutto in esclusiva per lo Square Enix Store, comprando Deus Ex Human Revolution: Director’s Cut, sarà disponibile gratuitamente un eBook, Deus Ex: Fallen Angels. Si tratta di un nuovo racconto, scritto da James Swallow (già autore del romanzo Deus Ex Icarus Effect), che segue le vicende di Faridah Malik prima degli eventi di Human Revolution.

Davvero un’occasione imperdibile per tutti i fan di Deus Ex.

Insomma per il futuro di questa grande serie cyberpunk, Edios Montreal sta portando avanti un preciso piano che prevede di creare un vero e proprio universo fatto di spin-off, nuovi videogiochi e cross-medialità. Un’evoluzione questa, seguita da molte importanti serie di videogiochi, a cominciare da Halo passando per Mass Effect e (in misura minore) Gears of War. Ma a destare sicuramente maggiore interesse ai fan, è stato il recente annuncio di un nuovo capitolo di Deus Ex per PC e console next gen. Ovviamente lo sviluppo è iniziato da poco e il responsabile della software house, David Anfossi,  ha tenuto a precisare che non ci saranno altri annunci o informazioni nel breve termine. Volevano  quindi solo metterci al corrente del loro nuovo progetto. E noi ne siamo ben lieti.

Nel frattempo, possiamo fare delle speculazioni e parlare di cosa potremmo aspettarci da questo nuovo titolo, soprattutto comparato con Human Revolution. Prima di tutto però, va specificato che non sappiamo ancora se sarà un prequel o un sequel, né dove si collocherà nelle timeline di Deus Ex e tantomeno chi sarà il protagonista che andremmo ad interpretare.

 

Scontri con i Boss:

deus boss

Uno dei difetti principali di Human Revolution erano proprio i combattimenti con i boss, che erano in contrasto rispetto alla struttura principale del titolo. Infatti nonostante le diverse possibilità offerte, si era comunque obbligati ad ucciderli senza poter scegliere, a dispetto della filosofia di Deus Ex. Tutto ciò è accaduto perché Edisos Montreal ha affidato a Grip Entertainment (un team esterno) lo sviluppo delle boss fight, a causa dell’elevata mole di lavoro. C’è stata quindi poca coordinazione tra i due team e poco tempo per migliorare questo aspetto. Con il prossimo Deus Ex ci aspettiamo quindi ampie scelte anche su questo frangente, con relative conseguenze nel gameplay e nella storia. Ad esempio se ci troviamo ad affrontare il capo di una particolare fazione, possiamo decidere se affrontarlo o meno (in maniera letale o non letale). Oppure cercare di estorcergli delle informazioni che ci saranno di aiuto nel corso dell’avventura. Ucciderlo poi comporterà la disgregazione e l’indebolimento di quella relativa fazione nel mondo di gioco, oppure la rivalsa con nemici ancora più agguerriti nei nostri confronti e magari un nuovo boss da affrontare. Insomma ci aspettiamo conseguenze realistiche ma anche dinamiche e imprevedibili.

 

-Uno sviluppo migliore:

David Anfossi, produttore di Deus Ex Human Revolution, ha dichiarato più volte nelle interviste che lo sviluppo di questo titolo è stato un vero “incubo” a causa della grandezza del progetto e dell’inesperienza del team. Non dimentichiamo infatti che Edios Montreal è un team relativamente recente (nato nel 2007) e il loro primo progetto è stato proprio il terzo episodio della di Deus Ex che ha richiesto ben 4 anni di sviluppo. Chiaramente però con tutti gli ultimi progetti (ad esempio il multiplayer di Tomb Raider, Thief che uscirà su next gen) e con gli anni che passano man mano, il team sta migliorando e maturando sempre di più le sue capacità. Quindi se lo sviluppo di Human Revolution è stato in parte travagliato, è molto probabile che lo sviluppo del nuovo Deus Ex sarà molto più organizzato e preparato al meglio. Tutto ciò, quindi, dovrebbe tradursi in un videogioco qualitativamente migliore.

 

-Nuovi innesti, nuove possibilità:

deus innesti

Human Revolution ha offerto davvero molteplici possibilità al giocatore nell’affrontare le missioni, soprattutto grazie agli innesti disponibili. Tra i più riusciti ricordiamo,il sistema di atteraggio Icarus (che permetteva di cadere da altezze elevate senza danni) e l’Amplificatore Sociale grazie al quale era possibile influenzare a nostro piacimento l’interlocutore. Come miglioramenti ci si potrebbe aspettare, innanzitutto, una maggiore  profondità degli innesti: ad esempio la possibilità di personalizzarli a nostro piacimento con effetti secondari e un sistema di potenziamento più ampio. Cosi come non guasterebbe un utilizzo più incisivo nel mondo di gioco, come il già citato amplificatore sociale utilizzabile con quasi tutti gli NPC e personaggi secondari, anziché solo con quelli prefissati, in modo da influenzarne il loro comportamento e le loro azioni nei nostri confronti; creando interazioni sociali davvero più realistiche e profonde. Senza contare poi l’aggiunta di nuovi innesti e tecnologie, possibilmente ancora più interessanti e dal grande impatto sul gameplay; magari una sorta di jet pack o potenziamenti  legati alla nanotecnologia.

Inoltre una dichiarazione che ci fa pensare a un possibile miglioramento futuro anche su questo frangente, è quella fatta ai microfoni di EDGE da parte del team di Edisos:

“Per progettare le città di Human Revolution abbiamo fatto un giro per Montreal e abbiamo immaginato come potessero essere queste grandi metropoli nell’anno 2027. Il nostro è stato un processo di sviluppo molto lungo, con studi artistici, architettonici e di design industriale approfonditi e specifici per influenze geografiche. All’inizio volevamo ricreare molte più città, avevamo programmato lo sviluppo di grandi hub esplorabili di Montreal, di Heng Sha Alta e di una megalopoli indiana.

Non appena abbiamo cominciato a costruire questi hub, però, purtroppo abbiamo capito che non avremmo mai potuto fare fronte alla mole gigantesca di lavoro che ci avrebbe atteso, e così abbiamo ridimensionato le nostre ambizioni cercando di concentrarci sulle restanti zone.”

riguardo il numero di città esplorabili in Human Revolution. Ci si aspetterebbe quindi non solo un maggior numero di città a disposizione, ma anche un aumento delle missioni secondarie a esse relativo. Magari incarichi dinamici che cambiano in base alle nostre azioni e scelte.

deus città

Oltretutto un altro titolo cyberpunk next gen, con cui Deus Ex dovrà confrontarsi, sarà Cyberpunk 2077 in sviluppo presso CD Project Red (autori dell’acclamata saga The Witcher) che sarà dichiaratamente un open world. Vista poi la qualità dei titoli di CD Project, Edios Montreal dovrà darsi da fare non poco per tenere testa al team polacco, accentuando al massimo le scelte, le conseguenze, le possibilità e la grandezza del mondo di gioco (magari creando un’enorme città cyberpunk free roaming).

 

Hacking e elementi dinamici:

dues hacking

Una leggera sbavatura, nel poliedrico ma comunque solido gameplay di Human Revolution,  era presente nel sistema di hacking. Sicuramente interessante anche se, alla lunga, un po’ troppo ripetitivo. Per questo ci aspettiamo maggiori novità e sorprese nel prossimo episodio, magari con un sistema di hacking più profondo e generato casualmente sulla base di determinate regole (in modo da garantire una minore ripetitività).Se pensiamo poi che, grazie alle nuove potenzialità hardware, la next gen potrà offrire mondi sempre più grandi e dinamici; sarebbe eccitante avere degli elementi di gameplay e degli oggetti nel mondo di gioco generati dinamicamente, in modo da avere un gameplay sempre diverso e fresco.

 

Un engine più performante:

Il comparto grafico e tecnico di Human Revolution, nonostante la qualità e la cura dello stile, non è stato del tutto eccellente. Infatti all’uso di un motore grafico piuttosto datato (una versione modificata dell’engine di Tomb Raider: il Crystal Engine) si aggiunge la presenza in diversi scenari, di sfondi in 2D statici e a bassa risoluzione, che stonano con il resto dell’ambiente in 3D. Per non parlare poi della modellazione dei volti dei personaggi, che risulta fin troppo plastica e poco espressiva. Appare quindi naturale, soprattutto con la next gen, aspettarci l’uso di un motore grafico decisamente migliore; magari anche con un motore fisico più performante che gioverebbe non poco al realismo e alle possibilità offerte dal gameplay.

 

Caricamenti e quick time event:

deus quick time

Infine sarebbe opportuno migliorare gli eccessivi tempi di caricamento (dei salvataggi e soprattutto dei luoghi) che spezzavano talvolta il ritmo e il pathos dell’azione, in particolare nelle versioni console. La risposta dovrebbe quindi essere, ampi spazi (probabilmente anche città open world) senza tempi di caricamento e di attesa, come accadrà nel grande mondo di The Witcher 3. Inoltre le spettacolari sequenze contestuali che si svolgevano in maniera scriptata alla pressione del relativo comando, potrebbero essere migliorate con dei quick time event particolari. In modo da rendere queste azioni più dinamiche, interattive e meno predeterminate.

 

 

Questi, in gran parte, sono gli elementi principali di Deus Ex presi in esame. Ma non appena avremo notizie più concrete al riguardo, torneremo in maniera più approfondita sull’argomento.

Voi cosa ne pensate? Che cosa vorreste dal prossimo Deus ex?

 

 

A presto!   ;)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...