Come tutti sappiamo, i videogiochi sono un insieme di elementi. Questi elementi stimolano, oltre alle nostre emozioni, due dei nostri sensi: la vista e l’udito. Possono ad esempio mostrarci un bellissimo paesaggio, o magari un brutto mostro oppure, perchè no, farci spaventare per un rumore improvviso. Nel gioco sono infatti presenti molti effetti sonori, anche se la parte più importante del “comparto audio” è la musica, che può cambiare totalmente il tipo di esperienza che un gioco offre. Nonostante in alcuni giochi sia più importante di altri, la musica è presente in tutti i giochi e alcuni brani di titoli famosi ( come quelli della saga di “The Legend of Zelda” ) sono considerati addirittura dei capolavori.

musica e vg

I tre ruoli della musica nei videogiochi.

Probabilmente non ci avete fatto caso, ma se prestate bene attenzione alle colonne sonore dei videogiochi, scoprirete che la musica ha in essi tre ruoli fondamentali.

Il primo ruolo potremmo definirlo come un semplice accompagnamento dell’esperienza, che serve a riempire un ipotetico vuoto sonoro che si presenterebbe in sua assenza. Un esempio sono le colonne sonore dei giochi sparatutto, che in mezzo all’adrenalina e alla confusione offerte dal gioco, non vengono ascoltate più di tanto.

Il secondo ruolo è quello di componente chiave del gioco, che si presenta principalmente nei Rhythm Game o nei giochi che scelgono la musica come elemento dominante su cui basare l’esperienza di gioco. Nei primi bisogna solitamente portare a termine mini-giochi basati sul ritmo o suonare dei pezzi, di solito premendo bottoni colorati, su strumenti che imitano quelli reali. Nel secondo caso invece, le parti più importanti del GamePlay come esplorazione, gli scontri o la risoluzione degli enigmi sono basati sulla musica.

Il terzo ruolo potremmo definirlo di amplificazione di ciò che succede sullo schermo. In questo caso la colonna sonora deve conquistare il giocatore e trasmettergli le emozioni che il gioco vuole offrire, naturalmente andando a tema con ciò che succede sullo schermo.

Gli autori più famosi.

Ecco qui una breve presentazione di alcuni dei compositori di musica per videogiochi di sempre.

Koji Kondo

Koji Kondo è un compositore e musicista Giapponese che ha musicato alcuni dei più celebri titoli Nintendo come “The legend of Zelda” e “Super Mario”, contribuendo a rendere questi giochi dei capolavori. Ha avuto l’idea di fondere i rumori e i gesti del personaggio dei giochi con la musica di sottofondo ( come in “Super Mario galaxy” dove il rumore dei passi di Mario fa da metronomo alla musica ).

koji kondo

Nobuo Uematsu

Compositore delle musiche di “Final Fantasy” fino al decimo episodio, fonde nelle sue musiche, brani classici ed Heavy Metal o Hard Rock.

Nobuo uematsu

Jeremy Soule

Compositore delle musiche della serie di “The Elder Scrolls”. I suoi brani sono molto orientati verso lo stile degli autori classici e sono famosi perchè perfettamente abbinati agli ambienti di gioco e agli effetti climatici che li caratterizzano.

jeremy soule

La musica è perciò una parte importantissima di un videogioco, che sia Chip Music ( la famosa musica detta “A 8 bit” ), Heavy Metal o Musica classica. Si trova in qualsiasi titolo e lo arricchisce come nessun altro elemento potrebbe fare.

 

 

A cura di Daniele Ianniello.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...