Archivio per dicembre, 2012

Ciao a tutti cara community, ma soprattutto tanti auguri di natale da parte nostra. Vi ringraziamo molto per averci seguito quest’anno e confidiamo che sarà così anche l’anno prossimo, ormai molto vicino. Per concludere quest’anno con voi, abbiamo pensato di preparare questo speciale, dove esprimeremo le nostre idee su ciò che a nostro parere accadrà nel 2013 per tutto ciò che riguarda i videogiochi.

Next-Gen

 

Microsoft e Sony non pubblicheranno le loro console, ma con buona probabilità almeno una delle due aziende annuncerà un hardware nuovo. Ubisoft probabilmente si lamenterà molto a causa dei sistemi ormai datati su cui deve sviluppare. Epic perfezionerà l’Unreal Engine 4, mentre si prepare a sviluppare nuovi titoli. Intanto su PC le architetture del CryEngine 3 (con Crysis 3) e Virtual Reality 4 (di Arma 3) raggiungeranno già dei risultati da vera next-gen. Nel corso dell’anno poi quasi sicuramente otterremo nuove informazioni su Destiny (il nuovo progetto creato da Bungie) e (forse e ribadiamo forse) sarà annunciato ufficialmente un certo Half Life 3 che potrebbe tornare a rivoluzionare il gaming. Gli ultimi rumor parlano addirittura di un sanbox open world che garantirebbe una grande libertà al giocatore (ispirandosi a Deus Ex e Skyrim), senza contare poi che Valve potrebbe entrare nel mercato consolle con il suo Steam Box e chissà, apportare qualche innovazione. Inoltre potrebbero esserci nuovi annunci di titoli next-gen ( qualche nuova IP?) e aggiornamenti su titoli in uscita nei prossimi 2-3 anni. Nel frattempo comunque gli hardware mobile diventeranno sempre più potenti garantendo nuove possibilità creative. Insomma il 2013 sarà il vero anno di transizione e di passaggio dalla vecchia generazione a quella nuova e si cercherà di sfruttare il più possibile gli attuali hardware. Dal 2014 in poi ci aspettiamo infatti una decadenza delle vecchie consolle (Ps3, Xbox 360) che saranno sostituite da hardware nuovi e più freschi. Intanto però, prepariamoci a godere questo (ormai vicino) 2013 videoludico che sembra già ricco come pochi.

 

I Titoli più Importanti

 

Elenchiamo adesso, i titoli che noi riteniamo più importanti in uscita nel 2013 ( i titoli non sono in ordine casuale ). Ce ne saranno sicuramente molti altri, ma noi abbiamo riportato quelli veramente più promettenti e capaci di generare grandi aspettative. Comunque nel corso dell’anno potremmo occuparci anche di altri titoli che qui sono stati esclusi.

 

 Gears of War: judgment

GOWJ

Sviluppatore: People Can Fly    Genere: TPS sparatutto in terza persona  Console:  Xbox360

Analisi: Realizzato dagli originali creatori di BulletStorm, questo nuovo Gears of War si presenta come un trampolino di lancio verso la prossima generazione (e il plausibile Gears of war 4). Il titolo avrà una struttura ludica più dinamica e snella (con due sole armi trasportabili in stile Halo) unita a un’azione ancora più frenetica.  Ci aspettiamo poi nuove rivelazioni sull’universo creato da Epic e nondimeno alcune variazioni e aggiunte originali alle classiche situazioni di Gears of War. Confidiamo nel talento e l’originalità di People Can Fly.

HYPE: MEDIO   ASPETTATIVE: MOLTO BUONE  INNOVAZIONE: 2/5

 

 Tomb Raider

TOMB

Sviluppatore: Crystal Dynamics   Genere: azione/avventura/survival  Console: Multipiattaforma

Questo nuovo capitolo di Tomb Raider si presenta come un vero e proprio reboot per l’intera saga. Perciò torneremo a vivere le nostre avventure nei panni della sexy archeologa (questa volta all’inizio della sua carriera) in maniera un po’ diversa. Infatti saranno presenti meccaniche survival, RPG, adventure e puzzle insieme all’azione scriptata tipica di Uncharted. Da quanto abbiamo finora visto e appreso dalle notizie, ci aspettiamo comunque una grande isola sandbox tutta da esplorare con una grande libertà d’azione e di performance, il tutto unito a delle cutscenes assolutamente realistiche capaci di veicolare emozioni profonde. Senza contare i nuovi tipi di enigmi che sfrutteranno la fisica in davvero realistico. Sarà sicuramente una grande avventura tutta da vivere.

HYPE:  MOLTO ALTO   ASPETATTIVE: ELEVATE  INNOVAZIONE: 3/5

 

Crysis 3

CRY3

Sviluppatore: Crytek Studios   Genere: FPS esperienza sparatutto in prima persona   Console: multipiattaforma

Il terzo capitolo di Crysis, in uscita a Febbraio 2013, mostra un comparto tecnico davvero incredibile soprattutto la versione PC. Le promesse del team di Crytek sono una grafica in grado di spingere al massimo xbox 360 e ps3, una libertà d’azione maggiore (grazie a nuovi poteri della nanotuta, ambienti che uniscono parte del gameplay orizzontale del primo Crysis a quello verticale del secondo capitolo, nuovi strumenti come l’hacking e vie alternative) e una storia più chiara e interessante (veicolata da delle vere e proprie cutscenes). Dopo tutti i filmati e il materiale rilasciato di aspettiamo una grande esperienza in ambienti realistici, ricchi di possibilità d’azione grazie a un gameplay sia orizzontale che verticale, tante vie alternative e in generale un’esperienza molto libera e personale unita a momenti più scriptati.  E speriamo in una campagna ricca di sorprese e momenti epici (come il primo Crysis) che potrebbe far diventare questo capitolo il migliore Crysis di sempre.

HYPE: MEDIO/ALTO    ASPETTATIVE: ELEVATE    INNOVAZIONE: 3/5

 

 Dead Space 3

DEAD 3

Sviluppatore: Visceral Games   Genere: sparatutto   Console: multipiattaforma

Dead Space 3 punterà molto su un’esperienza cooperativa presentando due protagonisti  (Isaac Clarke e John Carver) dalle caratteristiche molto diverse. Quindi per vivere appieno questa avventura dovremo affrontarla in due con il vantaggio di avere meno paura (o svantaggio?) del solito. Combatteremo poi  contro Necromofri e Cultisti di Unitology, utilizzando una serie di nuove bocche da fuoco che potremmo anche personalizzare e costruire da zero, variegando notevolmente l’esperienza.

HYPE: MEDIO  ASPETTATIVE: BUONE  INNOVAZIONE 2/5

 

Bioshock Infinite

BIOSHCK INFINITE

Sviluppatore: Irrational Games   Genere: sparatutto FPS, esperienza in prima persona     Console: multipiattaforma

Irrational Games insieme al creativo Ken Levine è pronta a stupirci con nuovo capitolo di Bioshock. Impersonando il detecrive Booker DeWitt dovremo salvare Elizabeth, una ragazzina dagli straordinari poteri, imprigionata per le brame di dominio della Vox Populi. Il gameplay, tra sequenze in monorotaie e tremende sparatorie, sembra più guidato del previsto, lasciando comunque libero sfogo ai poteri del protagonista (in parte nuovi, in parte mutuati dal primo Bioshock) nelle comunque vaste aree di scontro, e mostrando un’ampia varietà di soluzioni dovuta anche alla particolare possibilità di far aprire varchi spazio-temporali da Elizabeth. Gli scontri saranno comunque dinamici e ricchi di azione. Mentre il comparto artistico è notevolmente curato, ricercato e realistico ed è capace di immergere completamente il giocatore in questa grande avventura. Ci aspettiamo, dalle promesse dello sviluppatore, un’intelligenza artificiale molto complessa (Elizabeth potrebbe rivaleggiare con la Alyx di Half Life 2) e un finale incredibile.

HYPE: MOLTO ALTO  ASPETTATIVE: ELEVATE  INNOVAZIONE: 4/5

Watch Dogs

DOGS

Sviluppatore: Ubisoft Montreal  Genere: azione/free roaming  Console: multipiattaforma

Questa nuova IP è stata annunciata a sorpresa nel corso dell’E3 2012 ed è uno titoli più promettenti del 2013. In base al (poco) materiale mostrato ci aspettiamo un’esperienza potenzialmente molto libera e ricca di possibilità (con un sandbox in stile GTA) e un mondo virtuale (non dissimile da un nostro prossimo futuro) capace di immergere in un’avventura che ha come protagonisti un gruppo di hacker. Inoltre il comparto grafico sembra davvero incredibile e se tutto ciò si dovesse unire a una libertà enorme con soluzioni di gameplay originali, avremo di fronte un titolo assolutamente must-have. Cosa significherà avere una grande città virtuale sotto il nostro controllo attraverso la rete?

HYPE: MOLTO ALTO  ASPETTATIVE: MOLTO ELEVATE  INNOVAZIONE 4/5

 Gta V

GTA5

Sviluppatore: Rockstar Games   Genere: azione/freeroaming   Console: multipiattaforma

Questa quinta incarnazione della celebre e famosissima saga targata RockStar promette faville. La curiosa e originale meccanica di “switching” ci permetterà di interpretare senza soluzione di continuità i tre protagonisti e ci farà vivere esperienze sempre diverse e dinamiche. Una varietà potenzialmente sconfinata, a cui si unirà un’ambientazione vastissima (il più grande free-roaming mai realizzato finora da Rockstar) e un’enorme pletora di incarichi e mezzi da usare. Uno dei pochi videogiochi in grado di rivaleggiare (per libertà d’azione e possibilità di gameplay) e forse superare il free-roaming targato Ubisoft: Watch Dogs.  Anche qui ci aspettiamo quindi una grande esperienza davvero molto libera, personale e dinamica.

HYPE: ELEVATISSIMO    ASPETTATIVE: MOLTO ELEVATE      INNOVAZIONE 4/5

 

 Metal Gear Solid: Ground Zeroes

GROUNDZERO

Sviluppatore: Kojima Productions   Genere: azione   Console: multipiattaforma

Un annuncio che ha lasciato in fibrillazione i videogiocatori, nel corso dell’anno: si tratta del nuovo capitolo di Metal Gear Solid, quel Ground Zeroes che si è già mostrato in forma giocabile. Il titolo a detta degli sviluppatori offrirà una campagna dinamica, sandbox con diversi elementi open world (potremmo usare veicoli e chiamare un elicottero) che si concentrerà comunque sulle dinamiche di infiltrazione tipiche della serie. Un’altra caratteristica interessante già annunciata, sarà la possibilità di avere delle interazioni sociali (sulla falsariga di Deus Ex Human Revolution) che ci permetteranno di avere accesso ad altre aree. Davvero promettente e interessante.

HYPE: MOLTO ALTO  ASPETTATIVE: MOLTO ELEVATE  INNOVAZIONE 4/5

Arma 3

ARMA3

Questa incredibile esclusiva per PC merita una menzione d’onore. Infatti stando a quanto visto finora e alle promosse fatte dagli sviluppatori avremo a che fare con un’esperienza open-ended ricchissima di possibilità e scelte. Intrappolati su una grande isola, potremo decidere se agire in solitaria o reclutare soldati, mentre la guerra su vasta scala ci permetterà di utilizzare mezzi aerei, navali o terrestri. Un’esperienza totalmente libera senza costrizioni dettati dal plot della Main Quest. Come se non bastasse a tutto ciò va unito un comparto tecnico eccezionale e mozzafiato capace di rivaleggiare su più fronti con Crysis 3. Insomma sarà il nuovo Crysis per PC?  Sembra proprio di si.

HYPE: ELEVATISSIMO  ASPETTATIVE: MOLTO ELEVATE  INNOVAZIONE: 4/5

Remember Me

REMEMBER

Atteso come uno degli outsider più interessanti del 2013 Remember Me metterà il giocatore nei panni di Nilin, una “Memory Hunter” alla disperata ricerca di recuperare se stessa e i suoi ricordi, in una futuristica Neo Paris del 2084. Il gameplay a tratti piuttosto atipico ci vedrà affrontare i bersagli di ciascun incarico intervenendo nelle loro memorie e modificando alcuni elementi in maniera da creare situazioni fittizie potenzialmente dannose. Per raggiungere il nostro scopo dovremo affrontare, come si conviene ad ogni action/adventure, sezioni d’esplorazione e combattimento ( con migliaia di combo personalizzabili). Speriamo quindi in un’esperienza che sia in parte guidata ma anche molto libera in diversi frangenti con soluzioni interessanti e dinamiche. La cosa più bella potrebbe essere quella di variare gli esiti delle missioni in base all’uso delle memorie e farci riflettere sulle conseguenze morali delle nostre azioni. Staremo a vedere.

HYPE: ALTO  ASPETTATIVE: ELEVATE  INNOVAZIONE: 3/5

 

The Last Of Us

LAST

The Last of Us, esclusiva Naughty Dog per PS3, è sicuramente uno dei titoli più ambiziosi della generazione. I due protagonisti, Elle e Joel, lotteranno per la sopravvivenza in un mondo sconvolto da un’epidemia, dove i sopravvissuti si cannibalizzano gli uni gli altri per rimanere aggrappati alla vita. Le meccaniche di gioco attingono dalla componente action di Uncharted, ampliandola a dismisura ed unendovi elementi da survival horror. Particolarmente impressionante la dinamica delle interazioni, mai scriptate e capaci di portare a tantissime soluzioni differenti in ciascuna situazione. Qualcosa di mai visto e in un certo senso rivoluzionario, cui si affiancherà un impianto tecnico sopraffino, capace di coinvolgere emotivamente il giocatore sia attraverso l’espressività e l’impatto recitativo dei protagonisti sia grazie alla magistrale ricostruzione ambientale. Ci aspettiamo quindi un’esperienza davvero incredibile e anche diversa da quelle finora affrontate in videogiochi dello stesso genere. Queste meccaniche innovative nel gameplay sembra proprio che ci permetteranno di vivere esperienze sempre diverse, dinamiche e personali (esaltando una delle unicità del gioco come medium). Sicuramente un must have del 2013!

HYPE: ELEVATISSIMO  ASPETTATIVE: MOLTO ELEVATE   INNOVAZIONE 5/5

A presto con nuovi articoli e novità 😉

 

A cura di Giulio Picchierri e Daniele Ianniello.

Per chi non lo sapesse, dal 21 dicembre 2012 al 6 gennaio 2013, dalle ore 14.30 alle 18.45 (esclusi i giorni 25,26,31 e 1), si potrà visitare a Villasanta ( vicino a Monza ) la mostra “Gameland” organizzata da Emanuele Cabrini di Gamesearch.it. Tale mostra, completamente gratuita, si pone come scopo di informare sulla storia del videogioco, sia gli appassionati sia coloro estranei a questo “mondo”.

banner-top-gameland-villasanta

La mostra.

Lo premettiamo subito, Gameland non è una mostra enorme, ci abbiamo messo più o meno un’ora a guardare, leggere e provare tutto ciò che ha da offrire. Nonostante le dimensioni, è comunque una fiera completa e ben organizzata, oltre che molto interessante. Vi si possono trovare vecchie riviste di videogiochi, le prime console o i primi titoli sviluppati ma anche molti pannelli informativi, che raccontano la storia dal videogioco fin dagli anni 40, passando per l’invenzione della prima console fino ad arrivare ai sistemi di gioco dell’attuale generazione.

IMG00656-20121222-1530

Si possono poi ammirare, come già anticipato, molte console come ad esempio il NES o il Sega MegaDrive, tanto per citarne due. Immancabile naturalmente un Game&Watch a tema Donkey Kong.

IMG00647-20121222-1528

Alcune console si possono addirittura provare. Questo è di sicuro un ottimo modo per far vedere alle attuali generazioni com’erano strutturati i primi giochi e anche le differenze che hanno con quelli attuali. Sono poi esposte alcune opere degli artisti di Neoludica, di cui alcune sono tributi al Moma ( Museum if Modern Art ).

Moma

Cosa ne pensiamo.

La mostra è  ben organizzata, piena di informazioni interessanti per adulti e ragazzi, di qualsiasi età. Le console esposte sono veramente molte, tutte ben ordinate e con descrizione, come anche le riviste del settore.  Gameland è in poche parole un mostra che vale la pena di essere visitata, che sia per soddisfare le proprie curisità riguardanti i videogiochi o semplicemente per giocare e perchè no, scoprire il collegamento tra videogioco e arte.

Articolo a cura di Daniele Ianniello.

Quasi sicuramente, vi sarà capitato di provare un gioco come wii sports, o volendo, un titolo simile per kinekt o playstation move.  Questi giochi sono particolari proprio perché bisogna muovere il proprio corpo e non solo premere tasti, ma non sono accessibili a tutti! Coloro che sono affetti  da disfunzioni motorie ( in particolare agli arti superiori, visto che molte volte bisogna muovere un fucile, una racchetta, una mazza ecc. ) non potranno mai giocarci. Naturalmente è impossibile giocare certi titoli solo con i tasti, perché diventerebbero noiosi, ma ci sono altri tipi di disfunzioni che impediscono di giocare anche in titoli che non richiedono movimenti.

remote

E’ recentemente apparso in un numero di GameInformer un breve articolo di un ragazzo con disfunzioni alle dita. Molto preso da uno dei titoli della saga di Uncharted, rimase bloccato quando dovette premere molti tasti in breve tempo, cosa che il suo piccolo handicap non gli permise.

Vi riportiamo alcune sue parole:

“A causa del ritardo nei miei muscoli, non c’è modo in cui io riesca a premere quel tasto abbastanza veloce per convincerlo ad aprire la porta. Quando l’ho capito, sono stato costretto a confrontarmi con l’idea di aver speso 60 dollari per un gioco, di essere riuscito a superarne la maggior parte senza aiuto per poi dovermi affidare a qualcun altro che andasse oltre quel punto per mio conto.”

Uncharted_2_updated_PS3_logo

Nonostante non si stia parlando di un grave problema ( la conclusione del gioco, non la sua disfunzione ), sono righe abbastanza tristi da leggere.  Gli sviluppatori potrebbero ad esempio inserire nelle impostazioni la possibilità di sostituire queste sequenze dove bisogna premere velocemente i tasti con semplici pressioni di tasti! In fondo semplificare l’apertura di una porta, o operazioni simili, non mina la difficoltà di gioco!

Non bisogna poi dimenticarsi dei disturbi uditivi. Anche se i sottotitoli vengono quasi sempre inseriti perché i giochi non sono sempre tradotti, bisogna sempre ricordarsi di aggiungerli.

Infine, bisogna anche aiutare coloro che hanno problemi visivi come daltonismo o dislessia!  Bisognerebbe dare la possibilità di modificare le sezioni di gioco dove è necessaria una distinzione tra colori e doppiare sempre i giochi nella lingua del paese dove vengono venduti, per chi non riesce a leggere i sottotitoli.

Può sembrare molto lavoro in più, ma basta poco per rendere un gioco più accessibile. In fondo le software house guadagnano moltissimo e si prendono anche molto tempo per sviluppare i loro giochi e non sarebbe un problema prendere piccoli accorgimenti simili a quelli che abbiamo proposto!

Naturalmente il gioco non deve essere semplificato a dismisura, deve comunque restare una sfida me è giusto che tutti i tipi di pubblico vi possano accedere.

A cura di Daniele Ianniello