Nuovo Articolo! Fantascienza e Videogiochi!

Pubblicato: 28 giugno 2012 in Articoli di Game Theory

Gordon Giulio 10 luglio 2012

Videogiochi e fantascienza: Introduzione
Fantascienza e videogiochi: Introduzione

Nell’ultimo articolo abbiamo esaminato più da vicino il videogioco, cercando di decostruirlo e abbiamo constatato come esso sia una particolare tipologia di gioco. Un gioco che mantiene molte delle sue caratteristiche uniche e si presenta su supporti digitali. Abbiamo inoltre appurato che il videogioco, forte della sua componente tecnologica, è in grado di creare (grazie ai media digitali) ambienti virtuali sempre più realistici, che seppur limitati (per ora) a uno schermo, consentono di “immergere” il giocatore in ambienti unici. Infatti il videogioco non solo ha questa ambizione e capacità di imitare in maniera sempre migliore la realtà, ma ha il potere anche di creare ambienti virtuali che sembrano qualche modo reali ma che appartengono alla sfera della fantascienza e del fantasy.

Ed è proprio questo uno dei maggiori punti di forza, unici del videogioco: La capacità di simulare ambienti virtuali dotati di caratteristiche uniche e che non esisterebbero o sarebbero difficili da ricreare in un ambiente reale. Questa particolarità fra le altre dovrebbe essere sempre sfruttata all’interno di un videogioco e del suo game design.

Portal permette di immergersi e interagire con un ambiente virtuale, con caratteristiche impossibili da ottenere nella realtà

Deus ex HR ci permette di provare “con mano” un futuro prossimo plausibile, interagendo con il mondo di gioco e gli innesti biotecnologici.

La connessione e l’influenza

Infatti la storia del videogioco e il suo futuro sono potenzialmente legati alla fantascienza e al fantasy. Molti dei primi videogiochi, come vedremo, sono stati influenzati da temi e clichè fantascientifici e a loro volta questi hanno influenzato altri lavori di sci-fi. C’è quindi stata fin dalle origini del videogame una profonda connessione e influenza reciproca tra i due campi. Tutto ciò a vantaggio di entrambi.
Questa proficua collaborazione difatti, continua ancora oggi e ha portato alla luce moltissimi titoli videoludici quali: Doom, Half Life, Halo, Crysis, Gears of war, Portal, Final Fantasy solo per citarne alcuni. Ed ecco allora, che scopriamo che la maggior parte dei videogiochi usciti fino ad oggi, sono a tema fantascientico o fantasy.

spa
Già i primi videogiochi avevano mostrato questa forte connessione tra fantascienza e videoludo.
Star Wars non sarebbe mai stato cosi, se non ci fosse stata un’influenza da parte dei videogiochi, come ammette lo stesso creatore George Lucas.

 

 

Ma perchè proprio questi generi hanno e hanno avuto moltissima presa sul mezzo videoludico?

Semplice. Il videogioco non vuole immergerci semplicemente in ambienti virtuali il più realistici possibili, ma vuole andare oltre, vuole immergerci in mondi altri, dimensioni alternative, nei sogni e nel futuro; facendoci protagonista. Questa operazione creativa del videogioco è della massima importanza per i generi fantastici.
Ma in fondo, non c’è da stupirsi cosi tanto, infatti il videogioco essendo pur sempre una tipologia di gioco mantiene le sue caratteristiche. In questo caso particolare stiamo parlando della fantasia e della creatività. Il gioco è anche questo.E tali facoltà, proprie dell’uomo, nascono e trovano espressione in esso.

Il videogioco vuole farci protagonisti di avventure uniche e straordinarie. I generi fantastici sono, potenzialmente, una vera e propria miniera di idee per i videogames.

 

 

La grande importanza del videogioco nei generi fantastici:

“I videogiochi offrono innovazioni per la fantascienza e il fantasy, non solo perchè essi riaffermano in modo nuovo concetti e storie già esistenti o perchè ne creano delle nuove. Ma anche perchè essi creano mondi di gioco virtuali e narrazioni del tutto nuove.”

(tratto dal libro: “Women in science fiction and fantasy” di Robbie Anne Reid , capitolo: Gaming di Laurie N. Taylor// GOOGLE LIBRI)

 

 

I videogiochi  possono essere rivoluzionari in campi, nati nella letteratura, come la fantascienza o il fantasy?

Si, assolutamente.

Ma per quale motivo possiamo affermare ciò?

Perchè i videogiochi sono in grado di rappresentare in maniera completa e interattiva idee, concetti e mondi che in un libro o un film restano solo dei sogni , oggetti statici nella mente del lettore o dello spettatore. Il videogioco sembra invece essere nato apposta per immergere l’utente e fargli vivere il fantasy o lo sci-fi in prima persona. Ma non solo, i videogiochi in quanto giochi (come i GDR) permettono di creare tipologie narrative uniche e innovative, permettendo all’utente (non più parte passiva) di modificare storie e intervenire con le sue azioni in tempo reale nel mondo di gioco.

Videogiochi come Mass Effect, ci permettono di modificare la storia e di intervenire nel mondo di gioco con le nostre azioni. Quale altro media, oltre il gioco, è capace fare ciò?

Il videogioco e il gioco, più di qualsiasi altro media, hanno la capacità di immedesimare e immergere l’utente in una storia, che diventa un ambiente/uno spazio.

 

Inoltre, un altro aspetto importante è quello legato allo sviluppo tecnologico digitale e dei videogiochi, che grazie ai loro progressi hanno permesso di creare con effetti speciali digitali, creature e mondi che prima erano solo idee nelle menti di scrittori sci-fi e fantasy. E grazie a ciò è stato possibile avere una rappresentazione materiale e visiva di concetti un tempo impensabili da rappresentare. Anche perchè il computer è in grado di raffigurare immagini impossibili da rappresentare con le comuni tecniche manuali.

Insomma i videogiochi, con la loro natura tecnologica rappresentano una parte ormai importantissima dell’arazzo sci-fi e fantasy. E proprio per le innovazioni di cui sono capaci in questi generi dovrebbero avere un degno riconoscimento da parte delle associazioni fantascientifiche e fantasy.

Questo discorso legato anche ai premi Hugo e Nebula, sarà ripreso nelle prossime puntate. Questà è stata solo una premessa del nuovo argomento che andrà avanti prossimamente e che sarà trattato in maniera dettagliata.

Spero che questa anteprima vi sia piaciuta, commentate e datemi pure dei consigli, suggerimenti se ne avete.
A presto!!! ;)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...